introspezione numero 4 (luna nuova)

10 Gennaio 2012
1 minuto di lettura

Di tanto in tanto
nelle notti di luna nuova
un amico mi rimbocca le coperte
prima che affidi al sonno
ogni piena voglia di vita

Sovente accade
che nelle notti di luna piena
una nuova malinconia trabocchi dalle spore malate
di questa mente
che fuori dalle orecchie, dalla bocca, dal naso
si spacciano per acufene
tormentando il mio silenzio

Il dolore persevera in sovrastrutture condizionate dalle fasi lunari:
scende adesso, delicato, fino alla luna nuova
primo inizio di una lenta ascesa
che trova il culmine nella pienezza dell’astro lucente

E’ raro trovare un senso umano alle tragedie
esse ti spazzano lontano
finchè un appiglio non ne fermi la folle corsa
difficile al contrario
dov’è immobile il cuore
lì piangi fino ad annegare
in attesa della luna nuova
per poter prendere fiato
e prepararti poi ad una nuova apnea.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Comunicazione numero 2 (__ ___)

Prossimo articolo

Verso il fondo

Le ultime da Frammenti Notturni

Lo Specchio

Tutte le volte che torno a casa Trovo il mio specchio Non posso evitarlo Gli passo davanti ogni sera Non posso farci

Tempo

Si usa dire stai perdendo tempo come se il tempo si guadagnasse se ben usato e se guardo i nuovi uomini sto

Conseguenze drammatiche

“I tuoi occhi sono come due smeraldi incastonati nel marmo, la tua fronte è alta e levigata come quella di una statua

Morte

Sono notti come queste che mi chiedo perché esistere… perché non lasciarsi morire. In notti come queste ti fa visita un’ombra pericolosa,
TornaSu