Comunicazione numero 2 (__ ___)

Materia inerte
priva di colore
luce che non punti
corda che non vibri

Eccolo l’insieme incerto
delle mie fragilità:
incapace di un abbraccio
barattato con carezze materne
incespico scivolando
sulla lastra rovente del tuo desiderio

Ah quel desiderio
lo scorgevo nei tuoi occhi,  mia amata
e diventavo un piccolo cuore atomico
un essere senza il dono della parola

Proteggo l’amore
ch’è dentro me
annidato nella fuliggine di antichi rancori
perchè non scorga il bambino
la possibilità di una nuova punizione
… eppur lo sentivo che cercava uno sfogo
quando le tue lacrime
lo imploravano

Ah le dolci lacrime
della mia amata
semplici e delicate come rugiada
raro e prezioso nutrimento
del fiume rosso che mi attraversa le viscere

Ti avrei voluto
ma non sentivo
lo avrei cantato
ma non potevo
ti hanno scoperta
e restano rovine, null’altro che cenere e pietra
sulle mie ultime parole
… __ ___

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Comunicazione numero 1 (inadatto)

Prossimo articolo

introspezione numero 4 (luna nuova)

Le ultime da Frammenti Notturni

Il mendicante di Dio

Ecco là un uomo che mendica Dio Nel vicolo buio di un’arteria terrestre Non c’è nessuno

Interiora di bue

Tra mille anime abbandonato, scortato ch’ero da molti secoli In un paese strano, con strani modi

Luisa

Manco totalmente di controllo, vaneggio con gente che non mi vede da mesi, scopo con le

luce

luce ed ombra sottili pudori