Archivio categorie

El Camino Norte de Santiago

El Camino Norte de Santiago

8 – Peregrinos pt. 2: Islares/Santander

Da questo ristorante guardo le colline intorno con sparute case all'orizzonte. Il cielo plumbeo ed il rumore di una falciatrice vorrebbero disturbare la mia serenità, ma invano, sono una roccia... lo zigomo sotto l'occhio destro fa strane danze ed il piede sinistro mi duole un pò, mentre la schiena vorrebbe ricordarmi che lo zaino è troppo pesante (ed è così) ma la Via è tutto ciò che ho, e sta chiamandomi a gran voce perchè non le faccia sentire troppo la mia mancanza Continua a leggere

El Camino Norte de Santiago

6 – Mariposas: Gernika/Lezama

Dopo la disavventura di ieri mi ero ripromesso una tappa di tutto riposo, ma sono stato troppo ottimista e per la seconda volta malamente organizzato, e così con i tuoni in testa ho dovuto affrontare cinque chilometri di salita senza un goccio d'acqua, prezioso elemento che neanche le 10 barrette al cioccolato e le diverse buste di frutta secca che avevo comprato a Gernika potevano sostituire visto che, a quanto pare, noi esseri umani abbiamo anzitutto bisogno di liquidi. Continua a leggere

El Camino Norte de Santiago

What a Wonderful Way!!

Oggi ho sentito il bisogno di guardare le riprese senza pensare alle cose che bisogna tagliare e a quelle da selezionare, guardare per il puro piacere di farlo... ed è stato il momento in cui mi sono imbattuto in una ripresa che mi ha fatto Diego, un pellegrino incontrato a Santander col quale in poco tempo ci siamo trovati talmente in sintonia da condividere la Via per i giorni a seguire fino a Cadavedo Continua a leggere

El Camino Norte de Santiago

4 – Le soluzioni primitive: Deba/Markina

Montando il video e cercando di dare un senso a tutti i voli pindarici che mentalmente ho sostenuto lungo questa tappa, col senno di poi mi sono accorto di una cosa: è questo il momento in cui il Cammino ha iniziato ad entrare nelle profondità del mio animo, e lo ha fatto insinuandosi come un raggio di sole attraverso una crepa sul muro che risveglia un vagabondo dal suo sonno alcolico. Continua a leggere

El Camino Norte de Santiago

3 – Melodie: Zarautz/Deba

La tappa Zarautz/Deba è stata importante anche per capire che il mio corpo stava cominciando ad adattarsi, i dolori al tendine d'achille stavano quasi passando e mi sono ritrovato a fare quasi 25Km senza arrivare come gli altri giorni a camminare come Frankestein. Sentivo che qualcosa stava cominciando a cambiare ma non ne capivo ancora l'entità, forse anche per questo motivo ho preferito continuare da solo, non volevo che la compagnia di qualcuno potesse distrarmi od interrompere quel processo di adattamento che oramai non interessava solo il mio corpo; se solo avessi avuto esperienza di ciò che sarebbe stato, avrei capito che il cambiamento sarebbe arrivato con o senza compagnia e che per certe cose non c'è alcun bisogno di rifletterci o capire, arrivano e basta e te le prendi per come sono. Continua a leggere

El Camino Norte de Santiago

2 – Cabra negra e ritmi: Pasaia/San Sebastian/Zarautz

Oggi l'oscuro nemico ha bussato alla mia porta un paio di volte ed anche se l'ho mandato a quel paese facendomi scudo con l'energia che continuo a respirare a pieni polmoni, non ho potuto fare a meno di ascoltare le sue parole: che ci fai qui, perchè non te ne torni a casa, tanto crollerai tra pochi giorni, cosa credi di ottenere etc etc etc. Mentre ero lì a segarmi il cervello con queste considerazioni uno straziante lamento nel bosco ha attirato la mia attenzione: era una capra nera che belava quasi la stessero scannando. Continua a leggere

El Camino Norte de Santiago

1 – Ultreia: Irun/Pasaia (Pasajes San Juan)

Credo fortemente che solo nel Cammino di Santiago, in un solo giorno, sia possibile collezionare una quantità di esperienze e suggestioni per le quali normalmente occorrerebbero mesi. Solo ieri ero a El Prad di Barcellona, morto di sonno, quasi congelato, con l'entusiasmo sotto le scarpe ed oggi, non appena arrivato ad Irun, è bastata una piccola freccia gialla per alzare quell'interruttore che ho tenuto spento per tanto, troppo tempo. Continua a leggere

Torna Su