Placeholder Photo

23 Novembre 1988 ore 10:15

Ho deciso di dirle tutto questo sabato. Passeggerò a lungo con lei parlandole di questo amore che mi divora giorno dopo giorno. Mi chiedo solamente se ci sia qualche speranza che mi ami pure lei, ho paura che si metta in testa che ho intenzione di prenderla in giro come ho fatto quest’estate con la sua amica. Oh!! Se solo mi rispondesse come vorrei; sarei il fidanzato più premuroso della terra, la lascerei libera di fare ciò che vorrà e se talvolta proverò gelosia, la dissimulerò per amor suo. Non gli imporrò di uscire sempre con noi, sarò sempre dolcissimo, premuroso e comprensivo.

Non la tradirò mai, poiché tradirla vorrebbe dire perderla e non resisterei senza di lei. E se lei decidesse di fregarsene di tutte queste mie promesse liquidando la mia domanda con un rifiuto? Mi sono baloccato troppe volte sulla reale possibilità di averla e mi sono creato tutto un castello di illusioni, che cadrebbe al suolo facilmente. E’ pazzesco di come il tempo, anche un breve periodo, possa frantumare tutta la felicità che una persona possa crearsi. Basterebbe una risposta negativa per cancellare tutte le speranze che ho riposto in lei e tutta la gioia che tali speranze mi hanno arrecato.

Come vorrei che Dio mi facesse vedere in sogno ciò che Tiziana prova realmente per me. So di non essere andato sempre a messa e di non essermi occupato spesso di Lui, sembrerebbe non corretto rivolgermici quando sono in difficoltà, ma è l’unico che possa concedermi qualche speranza. Ed è per Lui questa poesia:

Non so più cosa fare,
tu solo sei il mio sollievo,
so di non esser stato tanto fedele
e non è neanche giusto chiederti un aiuto
quando la tua sola presenza mi aiuta a sopportare ciò.
Se un aiuto devo chiedere
a chi dovrei rivolgermi se non a te,
al diavolo certo no, sai che lo odio,
e neanche l’amore per Tiziana
mi porterebbe a tale drastica decisione,
e tu sai quanto è grande e puro
l’amore che ho per lei.
Aiutami a capire!
Se lei non è la ragazza fatta per me
aiutami a non riuscire.
Ma se lei sarà la donna della mia vita
ti prego, non farmi soffrire più.
Tutto si concluderà questo sabato, speriamo bene.”

Non so più cosa fare,tu solo sei il mio sollievo,so di non esser stato tanto fedelee non è neanche giusto chiederti un aiutoquando la tua sola presenza mi aiuta a sopportare ciò.Se un aiuto devo chiederea chi dovrei rivolgermi se non a te,al diavolo certo no, sai che lo odio,e neanche l’amore per Tizianami porterebbe a tale drastica decisione,e tu sai quanto è grande e puro l’amore che ho per lei. Aiutami a capire!Se lei non è la ragazza fatta per meaiutami a non riuscire.Ma se lei sarà la donna della mia vitati prego, non farmi soffrire più.

Tutto si concluderà questo sabato, speriamo bene.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

3 Novembre 1988 ore 14:30

Prossimo articolo

23 Novembre 1988 ore 20:30

Le ultime da Diario

Il cantico della creazione

Dove la diversità necessita dell’uguaglianza per riconoscersi ed amarsi di Giovanni Salonia L’intrigo delle diversità Un

Relazioni di Salvezza

di Giovanni Salonia Sette situazioni esistenziali in cui sperimentiamo la salvezza donataci dall’altro Premessa Sembra quasi