Default thumbnail

Un bel regalo

2 minuti di lettura
2
Leggi

Oggi ho ricevuto un bel regalo da un amico: un quadretto con dentro una foto che ritrae una bambina di 6 anni nell’arena di un circo intenta ad arrampicarsi su una corda… l’essenza della libertà, così lui l’ha commentata.
Ho riflettuto sulla differenza tra un semplice regalo, quello che ricevi giusto nelle feste comandate, da quello che contiene un’emozione, l’impressione raccolta da un amico, un sentimento che lui decide di condividere con te regalandotene un pezzo.
E lì sono stato bene, ho pensato: valgo qualcosa. Perchè ciò che ci fa sentire davvero importanti è l’essere stimati e voluti bene dalle persone che meritano il tuo affetto e la tua stima.

Adesso guardo la fotografia appesa nel muro qui a lato e sono felice, gioisco perchè so che tutte le volte in cui la guarderò, mi ricorderò di questa sera, delle emozioni condivise, del bisogno di sentirci liberi dalle catene di questo corpo, dalle limitazioni della gente che ci circonda, e fluttuare nello spazio insieme a quelli che per noi contano; non più soli ma parte di un “club esclusivo”, così gli è piaciuto definirlo, di anime in simbiosi.

Non ho avuto molta fortuna in passato, per questo mi sono sempre munito di corazza e spada pronto a ferire chiunque tentasse di farmi del male, aimè l’avessi fatto anche con le donne sarebbe stata una mossa più azzeccata.
Oggi depongo le armi definitivamente…

Ognuno di noi dovrebbe avere il diritto di incontrare un amico sincero, una persona che puoi stare a sentire per ore senza mai stancarti, perchè le sue parole vanno diritte al cuore, riempiono l’anima; un individuo nella sua univocità può farti sentire parte del proprio mondo meglio di una qualsiasi donna…. e dire che per tanti anni ho conceduto questo privilegio solo al sesso femminile.

Non c’è niente di più gratificante se un amico di tal rango, una sera, decide di farti un bel regalo, un’immagine in bianco e nero da tenere sotto gli occhi e nel cuore per sempre.
Buona notte my friend e, come scrivi tu, che i tuoi sogni siano sempre strade illuminate.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

2 Commenti

  1. I regali più belli son veramente quelli inaspettati…ti riempono di gioia infinita poichè fatti sicuramente col cuore….
    Soprattutto se sono cose semplici ma cariche di significato come può essere il tuo quadretto…una buona giornata…

  2. Un bel regalo davvero.

    Uno di quelli che ricevetti io, fu un guanto con un dito a metà. Me lo regalò un mio carissimo amico una sera dopo un litigio.

    Salì in moto, si tolse il guanto bucato e mi disse: “così non ti scorderai mai di me e di questa sera!”

    E così è stato. Sono 11 anni che quel guanto mi accompagna in tutti i miei spostamenti :) E’ il mio portafortuna. E’ l’ancora che mi tiene legata ben stretta al ricordo di questa persona :)

    Un regalo è più bello in proporzione a quanto ti segna dentro:)

    Buona giornata^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Default thumbnail
Articolo precedente

una storia estiva

Default thumbnail
Prossimo articolo

Pensieri sciolti

Le ultime da Diario

Default thumbnail

2 Marzo 2002

E’ stato divertente, tanta gente che cantava con me, tante persone che