Default thumbnail

sui vantaggi in termini di relazioni affettive

3 minuti di lettura
3
Leggi

Estate… che bellezza! Dedicarsi finalmente al puro ozio (non quello romano), semplicemente il non far niente, sia con la testa che col corpo, l’annullamento mentale e fisico più totale.

Eccomi lì, a cuocere sulla spiaggia, senza nulla che mi distingua dal mare o dal granello di sabbia… ruomore fuori ma… silenzio dentro.

Non bisogna sottovalutare i vantaggi che si ricavano dal dolce far niente, quando la sera rientro da una giornata assolutamente inutile, ho dentro una serenità talmente insensata, da rendere inspiegabile la terribile confusione che invece sopraggiunge nei giorni operosi, e questa serenità mi consente di vedere più chiaramente dentro il cuore e imporre per un attimo alla mia vita, un percorso che non venga di volta in volta deviato dalle circostanze avverse… in particolare, dopo gli eventi di questi giorni (che evito di citare per non tediare me stesso e chiunque legga), ho finalmente capito alcune delle caratteristiche psicologiche di cui dovrò sempre tenere conto nella scelta di una compagna per la vita… magari chi legge potrà ritenerle riflessioni scontate però per quanto mi riguarda sono un forte passo avanti.

Spesso il romantico fa l’errore di innamorarsi senza interrogarsi mai sulle reazioni dell’amato al proprio amore, mi spiego meglio: … talvolta la passione che si nutre per una persona è talmente forte da lasciarsi andare in maniera totale al flusso delle emozioni ed inondare l’oggetto di tale attenzione fino a convincerlo che null’altro potrà provare tali sentimenti in quel modo.

Nella controparte scatta allora un meccanismo di convenienza, insomma… di vantaggio.

Credo che buona parte delle persone siano in grado di amare entro certi limiti, altre invece riescono a superare ogni blocco proiettando la propria intensità affettiva all’ennesima potenza, entrambe le posizioni sono esasperazioni e sappiamo bene che “la virtù sta sempre al centro” quindi ci si può concentrare innanzitutto su una persona la cui posizione, in termini di esternazioni affettive, sia centrale…

[cut]

…occorre fare un lavoro interiore che, se completato con successo, consentirà di avere più chance di trovare il partner ideale, tale lavoro consiste nell’accettazione totale di sè stessi, del sentirsi OK per ciò che si è e nel darsi il permesso di essere felici senza che questo provenga dalle attenzioni positive o negative che vengano dal prossimo… lavoriamoci su… un saluto.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

3 Commenti

  1. mi è scappato l’invio ed è venuto fuori un delirio scorretto… vabè …
    cmq volevo solo un albero dalle foglie verdi,
    senza contaminazioni,
    ma a quanto pare quello che conta è solo la passione .. non voglio ragionare in questi termini e non ricordare solo questo .. non io
    auguri a tutti quanti

  2. mi pare un discorso abbastanza lucido e finalmente corretto, nonostante si senta l’eco di una sola campana.
    Vorrei dire la mia:
    Ci sono tanti strati di polvere,
    altrettanti di cenere,
    e rimanere senza storia ne memoria mi da la sensazione come se il mondo fosse solo materia?
    vorrei delle risposte perchè mi interessa …. e quindi non sfottere!

    Io oggi posseggo un potere, un’arte o un valore che tu non hai, per il prossimo io valgo tanto quanto posseggo in termini di conoscenze o valori, purtroppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Default thumbnail
Articolo precedente

Gelosia

Default thumbnail
Prossimo articolo

Area recensioni

Le ultime da Diario

Default thumbnail

spezzato

Ci sono volte in cui mi fermo a riflettere su cosa ho