Default thumbnail

Montella Domenica 5 Novembre 2001

3 minuti di lettura
Leggi

I colori di questa stagione… no, non mi sembra il caso di cominciare così, perchè in realtà adesso non me ne frega proprio un bel niente della poesia, mi importa solo ciò che sento dentro, di quanto le emozioni si agitino nel profondo. Oggi Tano è partito, ed è successo quello che temevo, ciò che la mia testa si rifiutava di accettare da quando Giulia mi ha allontanato dalla sua vita… ho paura, paura che non sia un amico, paura che approfitti della situazione per divertirsi con lei…perchè lei adesso esce con lui, e con lui condivide le serate da sballati. E’ una paranoia troppo invadente e senza via d’uscita, non che non mi fidi di Tano ma lui potrebbe vivere un’eventuale avventura con Giulia come un’esperienza senza dargli la gravità che gli darei io, in fondo non siamo per niente simili in quanto ad idee. Oggi poi, dopo aver accompagnato Tano a Salerno, mi è arrivato un messaggio di Giulia nel quale mi chiedeva di chiamarla, ed io l’ho fatto… imbecille e coglione. Basta che lei schiocchi le dita ed io “subito, arrivo amore, cosa desideri”; mi sento un servo, innamorato si ma sempre servo. Se poi dovessi raccontarti cosa le ho detto, brr, mi vengono i brividi: possiamo farcela, possiamo ricostruire tutto daccapo, accetterò i tuoi difetti. Insomma, ho fatto il suo gioco, le ho confermato che non l’ho dimenticata e lei voleva essere certa solo di questo, non so perchè, le donne sono pazze. “Non ti dimenticherò mai, sarai sempre nel mio cuore”, già questa frase sottintende il fatto che non hai intenzione di tornare con me, però mi vorrai bene per sempre… see, raccontala al prossimo tipo che ti scopi. Sul momento però, katz, quella frase ti fa dire cose di cui ti penti dopo mezzo secondo. Sarà dura ma credo che riuscirò a venirne fuori. Qualche minuto fa mi ha preso un’angoscia formidabile, non ho pianto perchè non ero solo ma in compenso ho trasferito tutto sullo stomaco e adesso, dopo aver scritto e parlato con Salvo per un pò, sto già meglio. Micetta è qui con me, ora andremo a dormire. Spero che Dio possa entrare dentro me approfittando del vuoto che si è creato nel mio cuore.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Default thumbnail
Articolo precedente

Montella Domenica 4 Novembre 2001

Default thumbnail
Prossimo articolo

Montella Martedì 6 Novembre

Le ultime da Diario

Miscuglio

E’ giorno… curioso, di solito scrivo la notte, quando non ho nulla