Io sono rabbia e furore cieco
di flutti che spazzano ciottoli sul lido
e di vento che spezza rami e foglie
e scuote la terra con un boato di sisma
che atterrisce le formiche che popolano gli anfratti
e le valli e insudiciano la terra con la loro pusillanime debolezza
e con il loro debole fiato.
La pioggia a grosse gocce batte sui vetri
mentre il vento continua ad ululare sugli umani sussurri
indifferente a quelle inezie.
Non basta la carne ,la pelle
a frenare il sangue che rugge
tra i muscoli tesi.
Un agnello sacrificato alla cecità
della servitù fiera di servire
non basta ad aprire gli occhi degli schiavi
ma il lamento di Ifigenia urla che ella vive
più dei cadaveri mascherati da uomini
che la portano al macello.

Giannantonio Di Giacomo

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Lo spettacolo si fermerà

Prossimo articolo

La brutta copia di me stesso

Le ultime da Frammenti Notturni

Oh… tristezza

che fai tu qui, tra noi che vuoi veramente, da noi Oh, perversa e dolce tristezza

soffoco

soffoco nel buio mastico sabbia rientro sul vuoto giro intorno al vuoto e soffoco ancora non

Trascinandosi…

Trascinandomilungo la viaascolto odoridi vecchio, di stantio pur mi trascinoe trascino anche leiin questa via ignotain

immagina che

immagina che nulla sia mai stato nè me, nè te noi immagino che l’universo creato non

alone

c’è il solito alone intorno alla luna sento dentro la forza vibrante di una decisione una