il fiume tranquillo

2 minuti di lettura
1
Leggi

Prima che andiate a dormire, vorrei raccontarvi una storia, un episodio singolare che ho vissuto di persona proprio ieri.
La notte, in una necropoli immersa nella natura più selvaggia, è quantomai suggestiva e ricca di tanti particolari che il giorno spesso nasconde, colori che la luce paradossalmente spegne, ed è proprio di ciò che accadde quella notte che parlerò.
Gli amici d’avventura si erano già ritirati presso le loro tende e l’ultima candela aveva cessato di far luce, i suoni di grilli e cicale superavano quelli di qualsiasi altra creatura, tuttavia c’era un che di strano che percepivo appena, quasi fosse lo strumento stonato dell’intera sinfonia. Deciso a capire quale strana creatura emettesse quel suono mi avventurai nel buio fino a raggiungere il fiume che scorreva lì vicino.
Sapersi muovere al buio, specialmente in una notte senza luna come quella di ieri, non è stato affatto facile ma, pietra su pietra, facendo bene attenzione a tastare con le mani il percorso che mi trovavo davanti, presto potei raggiungere il punto ove il fiume si acquietava: il salto, lo chiamavano.
Solo lo strano canto che mi aveva spinto a lasciare la confortevole ospitalità della grotta, mi fece rendere conto che camminavo ancora a quattro zampe, proprio come una bestia selvatica; la cosa mi piacque, mi sentivo a mio agio e non avevo alcuna paura dei tanti rumori che sentivo intorno.
Ancora quella strano canto attira la mia attenzione, mi avvicino lentamente fino a raggiungere un piccolo grillo posato sulla pietra vicina… gli occhi si erano già abituati al buio, scorgevo persino il colore verdastro del simpatico musicista notturno; ma eccolo intento a sfregare ancora le sue zampette per poi… zac, lo scoppiettio…. ecco cos’era, solo un colpo d’ali dato con estrema decisione.
Felice mi accovacciai sulla stessa pietra a godermi lo spettacolo della natura, fu così che il grillo saltò via quando tra me e me dissi: è un fiume così tranquillo!
Buona notte ;)

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

1 Commento

  1. Insomma mi pare di capire che la tua e’ un’abitudine quella di inselvatichirti durante i campeggi?e che per esempio il fatto di bere da un fiume non proprio pulito a quattro zampe come un animaletto e’ cosa del tutto normale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Default thumbnail
Articolo precedente

senza fine

Default thumbnail
Prossimo articolo

Prima recensione di Ricordo

Le ultime da Diario