della musica

18 Ottobre 2004
2
1 minuto di lettura

Ancora qui a scrivere della musica… l’avrò fatto decine di volte in quest’ultimo anno.
Beh, non posso negare che la musica stia prendendo il sopravvento su tutto nella mia vita, e non sono neanche sicuro che questo sia un bene visto che a volte sembra proprio una strada senza uscite.
Cos’ha la musica di così speciale da farti gioire, e poi sentire male, da farti litigare furiosamente con un amico, anzi ex amico, perchè non condividete più lo stesso ideale.
Non so, è qualcosa al di fuori del tempo e dello spazio, sicuramente fuori dalle comuni emozioni umane che spesso se ne servono solo sporadicamente e cmq in maniera molto parziale.
Oggi sono triste, non per una donna, non per il lavoro ma per la musica. Oggi hanno offeso quella parte di me così legata a quel mondo meraviglioso di suoni, colori ideali, sentimenti… sono grande? Troppo grande per parlare così? Dovrei essere chino sulla mia bella filosofia di vita per cercare in tutti i modi di limitarla, di chiuderlo nello spazio dei sogni irrealizzabili, di quelli che non puoi realizzare perchè altri non te lo permettono? Eh no, cari amici, il vittimismo o l’autocommiserazione non sono proprio da me, perchè è così che poi affronterei il distacco dalle dolci melodie, lo farei lamentandomi e ricordando melanconicamente i dolci momenti passati.
Allora tengo duro e, dovessi restare solo, continuerò a farlo.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

2 Comments

  1. hai ragione… solo che a volte ci danniamo solo per quello che perdiamo senza gioire per quello che invece conquistiamo ;)

  2. Solo?musicalmente parlando?Riesce ancora a impresionarmi quanta passione ci metti,dopo tutti questi anni,nella musica,cosi’ come nelle relazioni umane.Manda via lo sconforto,non ci sono neanche io a salvarti da te stesso.E poi se da te si e’ allontanato un partner musicale ne hai trovato un altro,appasionato e coinvolto.la vita prende e da’….un bacio

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

dolci ricordi

Prossimo articolo

c'eri e non ci sei

Le ultime da Diario

al rientro

Caro blog, un curioso bug nel tuo software ha cancellato il precedente articolo. Poco male direi, era giusto qualche riga di sconforto

24 Ottobre 1988 ore 15:10

Tiziana ti prego non scappare Tiziana ti scongiuro di non farlo Ora più che mai ho bisogno di te Quei rari momenti
TornaSu