I nostri cari diventano angeli
che vegliano per sempre sulle nostre vite:
mi piace pensarlo
e non ne ho la certezza

Correggo quella riga
tante, troppe volte
perchè la mia limitata ragione
solo a tratti coglie la verità invisibile
che dà significato alla fine

Solo adesso mi accorgo
della solitudine che mi avvolge
quando tengo la mano ad un fantasma
cercando un vacuo sorriso
o, peggio, al pensiero che sia sparita
per sempre
l’anima candida che si specchiava nel mio cuore bambino

Questa sera vorrei si avverasse un sogno
dove la sofferenza diventa gioia
e per una volta, anche solo il tempo di un istante
riuscissi a contemplare la tenera poesia della mietitrice
perché nell’indifferenza degli estranei e dell’universo tutto
quella luce che crediamo spenta continui la sua corsa verso l’infinito

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

… quello che la gente dice

Prossimo articolo

So close, so far away: il video

Le ultime da Frammenti Notturni

nuvole

tra le nuvolel’odoredi una notteingenuache accompagnai miei sospiri

Lo Specchio

Tutte le volte che torno a casa Trovo il mio specchio Non posso evitarlo Gli passo

Morte di una stella

a Vincent Migliorisi Non so da dove, né da quando… credo di essere sospesa dal tempo,

La giostra

Tanti cavallini di plastica Stanno girando intorno Ancorati ad una vecchia struttura ovale Ormai logorata dal