Morte di una stella

10 Maggio 1996
1 minuto di lettura

a Vincent Migliorisi

Non so da dove, né da quando…
credo di essere sospesa dal tempo, dallo spazio…
Massa incosciente di energia, ma anch’io vivo… anch’io mi evolvo…
anch’io spiro fra singulti di atomi spenti.
Nebula, mia madre, mi partorì miliardi di anni addietro…
fui grande, tanto grande,
poi esplosi e diventai piccola,
piccola ma con un gran cuore,
un grande cuore atomico.

"Ma l’equilibrio ha il suo fulcro nel tempo,
e sarebbe svanito prima o poi."

Ho pochi istanti di vita,
avverto vampate di caldo atomico!
Dall’idrogeno all’elio, il ciclo è completo…
Come sarà il mio ultimo istante!

La sua luce arrivò fino a noi per 210.124 anni senza mai spegnersi.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Vero

Prossimo articolo

Luisa

Le ultime da Frammenti Notturni

disfacimento

Ed egli osservò con la sua specula il moto degli astri, la via macchiata di bianco pregando il suo dio su scale

di giorno, di notte

il giorno lavoro e non sento la notte scrivo e non dormo di giorno in giorno stanco piango e di notte tra

E' notte

E’ notte sulla strada e sono solo scacciato da lei vago e sospiro cercando quei pensieri che mi avrebbero salvato E’ notte

La brutta copia di me stesso

Ho assaggiato le spezie più prelibate del mondo Ho visitato le più belle scogliere che mai uomo possa apprezzare Così come l’ho
TornaSu