Niente è più lo stesso

Una stella illumina il buio
tante voci suonano
picchiano duro su quelle chitarre
sole, nel buio, splendi
e il mio cuore balla
fra sagome di santi, fra corpi di patrioti
triste epilogo di una notte senza risorse.

Schizza il tuo cervello entro un barile
ti sciacqueresti i denti con quel liquido
neanche ti puliresti idiota

Mi aspetterà, lo so
sarà lì ad attendermi
mi chiederà Nico sei ancora in collera con me
ed io la bacierò sulle labbra e le dirò
sono duro a disinnamorarmi…
solo un sogno rinchiuso nel cuore di chi
si concede due anni per dimenticare
si cresce, oh se si cresce
e niente potrà mai essere più lo stesso
… ti amo, ti amo ecco cosa le direi
non la bacerei, le direi solo ti amo
e le stelle brilleranno di più
e gli uccelli cominceranno a cantare
e ci accorgeremo entrambi di essere malati
malati… malati!

Configura il tuo cuore mio dolce amore
che l’ascia potrà scagliarsi quando sei impreparata
e allora dovrai credere
in qualcosa di più grande di te
dovrai credere in ciò che non è
non credere a ciò che credi
non dubitare di ciò di cui dubiti
… condizionati… è solo questione di qualche anno
poi, sarà tutta una catena
il ripetitivo concatenarsi dei sentimenti
unici e falsi come poche emozioni
zolle di mente dominate da chimica
spoglie di gloria, perse in
ideali combinati, solo inutili diversivi
utili fin quando non li si possiede
chè eterni perderebbero il loro significato.

Gioca fra le nuvole
rincorri pure gli aeroplani
ma sappi che sarai tu
che pianterà le radici saldamente sulla terra
ricorda che seppellirai il mio amore
e te ne nutrirai per sopravvivere
ed io… io inutile
sordo agli ammonimenti
perirò… oh, si che perirò.

E adesso devo ancora ricostruirmi
perché niente è più lo stesso ormai
niente è più lo stesso ormai!

Il segreto nascosto nel cuore del sole
Il cuore del sole nasconde un segreto
che noi non scopriremo mai…
ho letto nelle macchie una voglia di spegnersi
spero non si decida adesso
perché Luisa non può aspettare
Luisa vuole essere trombata
sentire il mio canto dalla sua finestra.

Donne, tutte uguali
uomini, tutti diversi:
come puoi contare sugli amici
quando sei solo, quando sei diverso
niente di ciò che è importante per te
potrà essere importante per loro
quando i destini si dividono
quando la signora avrà scelto il prossimo
quando i soldi si metteranno in mezzo
quando di sogni solo si parlerà
e di catene che stringono e dolgono
quando il pensiero soggiogherà
alla crudele morsa dell’invidia
quando l’amore trionferà
sulla sincerità, sulla genuinità.

Il cuore del sole
chiede a tutti di piegarsi
perché il suo potere ogni luce frenerà
ogni spirito mortificherà
la fine di tutto sarà.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Insonnia

Prossimo articolo

COMA

Le ultime da Frammenti Notturni

Il cantico della creazione

Dove la diversità necessita dell’uguaglianza per riconoscersi ed amarsi di Giovanni Salonia L’intrigo delle diversità Un

Relazioni di Salvezza

di Giovanni Salonia Sette situazioni esistenziali in cui sperimentiamo la salvezza donataci dall’altro Premessa Sembra quasi