Cronache dal centro chiamate

5 minuti di lettura
Leggi

– Buonasera sono un uomo di Media-Età, CC220872, come posso esserle utile?
– Salve sono un vostro iscritto, Codice Cervello Emc2666, sto sperimentando difficoltà nel ricevere le facoltà di mestiere
– Gentile iscritto, ha modo di accedere al suo impianto di ricezione per verificare la copertura dei nostri ripetitori?
– Certo, mi aspetta un attimo, non riagganci eh? … elaboro… elaboro… elaboro…  Non rilevo alcun guasto
– Capisco Signore. Mi concede la gentilezza di attendere un istante? La ringrazio
— collega, un altro insetto con difficoltà di mestieri
— passalo ai calabroni del nulla
— ma sei sicuro?
— Ma mi hai riconosciuto, non sono uno stupido operatore come te… ci tieni al rinnovo del tuo mestiere? Passalo ai calabroni.
– Signore, la trasferisco ai colleghi che si occupano specificatamente della gestione del suo caso
– La ringrazio, è stato gentilissimo.
– Ma si figuri signore. Nel salutarla la ricordo che ha parlato con un uomo di Media-Età, codice cervello 220872
– Grazie per il suo aiuto uomo di Media-Età, il mio feedback sarà senz’altro positivo, non ho capito solo il suo CC può ripeterlo?
– 220872 Grazie signore, è un dovere è un piacere poterla essere utile, buona sera.
— collega le sto trasferendo una seminfermità di mestiere
— passalo che lo aggiustiamo a dovere, a proposito che tempo oggi
— e già, proprio brutto… buon lavoro collega
(poverino, gli spareranno un centinaio di calabroni dritti nel suo padiglione uditivo ed in qualche minuto non ricorderà neppure chi siano i suoi figli… che mondo di merda)
— cc220872 perchè tiene quell’oggetto sul tavolo da lavoro? Vuole passare il resto dei suoi giorni nell’allevamento delle sfingi?
— No capo mastro, mi scusi, è solo la foto della mia ex compagna, sa, quella che è scappata su Giove la scorsa settimana con CC220871!
— non mi riguarda la sua vita CC220872, lei è qui per operare al meglio nell’interesse dei servizi al cittadino mondiale
— mi scusi capo, righerò dritto
(prima o poi ci vado anch’io su Giove, qui sulla terra ogni giorno è sempre più una merda e nelle poltrone del potere ci sono sempre dei coglioni. Truli me lo ripeteva sempre di andare via, ed io con la mia maledetta fissazione l’ho lasciata andare, senza nemmeno tentare di convincerla… l’ho lasciata con quello che mi sedeva accanto; sono un vecchio stanco, meriterei di…)
driiin
– Buona sera sono un uomo di Media-Età CC220872 come posso esserle utile?
– Ultima spiaggia il sole
– Prego Signore?
– Lo sa che ci sono più cose in cielo ed in terra di quanto possa… uhm… come faceva?
– Signore qui è l’edificio servizi al cittadino mondiale, ha qualche esigenza specifica?
– Crede che continueremo a mandarci fiori per telefono? Gli uomini di questo tempo potranno mai tornare a comunicare scambiandosi tenerezze con gli sguardi o rabbia coi pugni?
– Signore, capisco il suo sconforto ma attualmente  il servizio Poeti Estinti non è disponibile (e forse non lo sarà mai più) e non sono in grado di trasferire la sua chiamata. La prego di riprovare tra qualche giorno…
– Ah bene, allora addio, provvedete a recuperare le mie spoglie presso l’angolo più oscuro del parco principale della Seconda Città nel Palinsesto Europeo….
– Signore, aspetti… clic
(ha riagganciato… dannazione, a forza di fare questo mestiere ho dimenticato cosa sia l’empatia… eppure qui nei corsi formativi ti chiedono sempre di affinare questa qualità umana, poi però ti impongono di non prolungarti oltre i tre minuti e di riagganciare su chiamate non pertinenti per via dei loro gettoni punteggio… ipocrisia di merda!)
— cc220872 lei è licenziato sa bene che non è consentito il libero pensiero
— IDIOTA
— cos’ha detto?
–:-)- Ho detto IDIOTA, sa cosa vuol dire IDIOTA, razza di IDIOTA!
–:O– Se ne vada e non si faccia più vedere!
(IDIOTA ma se mi ha licenziato perchè dovrei farmi rivedere, di certo non per vedere la sua faccia da IDIOTA. Ad ogni modo… finalmente… da quanto tempo volevo farlo… forse me la sono cercata, in questo sono sempre stato uno specialista… adesso posso recuperare il mio vecchio codice cervello… codice… codice? di che codice parlavo? Ma non ero qui per il colloquio… no no, sono passati 13 anni, devo chiedere al medico, sarà il solito malanno da salto temporale… che mondo di merda, un giorno o l’altro me ne andrò su Giove) ………

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

The Wall: Mother

Prossimo articolo

The Wall: Empty Spaces - What shall we do now?

Le ultime da Storie

Default thumbnail

Fausta

di franc’O’brain «È stata lei! Io sono innocente!» L’indiziato esordì così. «Sì,

Default thumbnail

L’energia

Era lì, davanti a me, con l’aria di chi volesse interrogarmi. Il

Default thumbnail

Allucinazioni

Le luci del cruscotto si illuminarono tutte come un albero di natale: