… che resti ferito

28 Febbraio 2002
1 minuto di lettura

che sia una colpa
ai nostri giorni
amar con tutti i sensi
una donna e con essa
forgiare il desiderio
di una vita da passare
accanto a lei

che possa essere mia la colpa
adesso
di aver amato troppo
e per questo
perduto per sempre
chi d’amor peccava

immenso dolore
di un amore che muore

ma di questo dolore
non resterà traccia alcuna
quando il cuore si aprirà
ad una nuova emozione
e a turbarmi tornerà
la vita in sè

che resti ferito allora
dacchè tra il dolore
l’anima mia si solleva leggera
insieme alle nuvole che piangono con lei
ed in faccia al sole
che la riscalda

Solo alla sera
la pallida luna
le suggerirà di ricordare
tra la malinconia delle stelle
ed il girotondo dei pensieri
così che possa annegare
tra le sue stesse lacrime
e risalire a galla
più forte e sicuro

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

amore e amicizia

Prossimo articolo

Grain.S

Le ultime da Frammenti Notturni

Non sono stanco

Non sono stanco Eppure ho una gran voglia di dormire Non sono triste Ma neanche felice Non sono e basta E non

Amore non corrisposto

Nel fragore di un amore rifiutato e deriso getto al cielo questo lamento E’ l’amore che ti strazia il cuore quando dietro

Chiodi d’acciaio

Vecchia marmellata acida potrei divorarti senza vomitare e poi ficcarmi in gola mezzo tubo di latte+ (quello degli sportivi e non dei

Solo

Solo tra i fumi del cuore già arso corrompo la mente le furie e la gente Solo tra mura della personale tana

solo

adesso sono solo in una nuova dimensione di cuore e di ragione di progetti e di passione intorno gli amici decantano la
TornaSu