L’immagine di dio

12 Gennaio 1997
1 minuto di lettura

Dammi una goccia del tuo veleno
e poi abbandonati, segui il suono del vento
ascolta il fiume
l’immagine di dio vive in noi
noi che l’abbiamo generata.

Se osservo il cielo
la luna si nasconde fra le nubi
timida si cela al mio sguardo
ed io piango, ché da sempre l’ho desiderata.

E il vento che scuote le cime degli alberi
sembra sussurrarmi qualcosa alle orecchie
sembra ripetermi in continuazione CREDI CREDI
ed io piango, ché da sempre ho desiderato di farlo.

Parla, dì ciò che devi dire e scompari
che non voglio avere a che fare con un padre tiranno
… dici che non posso capire
e tu puoi capire me quando guardo il dolore del mondo
tu puoi capire la mia sofferenza?

La luna non si sporge ancora e l’ambiente sta diventando troppo buio
non so se sia più buio del mio cuore.

 

Il vento ha rinunciato, l’ambiente si è fatto silenzioso
non so se sia più silenzioso del mio spirito.

L’immagine di dio ha i contorni sfocati
sta invecchiando e non posso far nulla per salvarla.

Altri pensieri
Sciocchezze… odo solo sciocchezze
ogni labbro, ogni viso, ogni espressione
niente di importante… sagome sciocche.

E se osservo il mare
vivo un attimo di poesia
e d’un tratto comprendo
quanto ci si allontani coi pensieri
quando si è soli, soli davvero.

Spiriti smarriti percorrono una passerella lunare
non c’è un domani per chi non può vederli
solo odio, solo indifferenza… molta antipatia.

C’è qualcosa che mi cambia
c’è qualcosa che mi sta cambiando
e non si dica che mi sto normalizzando
piuttosto si riconosca
che ci si sta facendo monotoni.

Fanculo ai soliti ideali da sinistroidi
vi prego, non usate la parola borghese di fronte a me
ormai mi pare solo l’inno di gruppetti che hanno carenza di idee

Adoro fissare il mare, amo sentire il suono delle onde
forse è la più bella immagine di cui posso disporre adesso
forse è l’ultima chance che dio sta dandomi perché torni a credere in lui
forse è il solo modo per evitare la disperazione.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Limiti

Prossimo articolo

Lo Specchio

Le ultime da Frammenti Notturni

18

Perchè mi fai del male donna mia adorata forse ti ho amata troppo forse ti ho fatto qualche torto Perchè mi tormenti

ieri

rabbia, odore, passione, freni, ubriaco, sincero, allegro, sociale, divertito, innamorato, sudato, puzza, rum, amici, gelosia, donne

In violenza per amore

Ho colto un fiore di pietra, in mezzo al verde di un prato di anime, spezzandone il gambo con un dolore deciso.

Quando tu

Quando tu smetterai di voler riempire la tua coppa di felicità, ed inizierai a riempire quella degli altri, scoprirai, con meraviglia, che

Condizioni

Se il mio destino vuole che possa godere solo della tua amicizia allora mi abbasserò a questo mi piegherò al desiderio di
TornaSu