amore, il tuo respiro mi raggiunge

Stringo i pugni sulle sbarre
nella solita prigione
e ruota l’universo
sulla mia testa
indifferente

accarezzo il muro con il palmo
una mano stanca
mi sostiene
ed una lacrima timida
si attacca alle labbra:
il ricordo del dolore

suoni parassiti
memoria di gioia
umore disarmonico…
solo nei tuoi occhi
la mia anima sorrideva
ma adesso
c’è solo il vento
ed il profumo dei fiori

sentire
l’indissolubile
pienezza
di un legame
che non cessa
che non muore
malgrado le tappe

amore,
il tuo respiro
mi raggiunge
delle volte sorrido
altre sospiro
e ruota
sopra il mio cuore
l’universo tutto
indifferente

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

L’egoismo dell’amore

Prossimo articolo

Un cavallo che tirava il carretto

Le ultime da Frammenti Notturni

Visioni

Canos de Meca 22 Agosto ‘96 C’era una casa sulla collina una vecchia casa diroccata una

Girotondo

Sono perso E in macchina con me Ci sono amici che dicono Che non ho amici

ancora una volta

ancora una volta il sole si porta alto nel cielo ed ancora una volta impallidisce  innanzi

Salviamoci

Salviamoci amoredai mari in tempestasalviamo ciò che ci restadi più caro e di più vero Salviamoci

una storia estiva

è dolce rientrare e trovare la tua chiamata sul mio cellulare ogni volta che leggo il