28 Novembre 1991 (giovedì) ore 7:54

28 Novembre 1991
1 minuto di lettura

Beh, è passato parecchio tempo e in quest’arco del medesimo sono successe un putiferio di cose. In radio è tutto ok, quello che mi preoccupa è la scuola. La voglia di studiare va e viene a seconda del mio umore e mai mi è capitato di trovarmi in una situazione così contraddittoria: a volte così pieno di vita, altre incazzato come una bestia.

Fortunatamente il non vedere il mio angelo biondo mi aiuta a pensarci di meno e gli intervalli di tempo in cui non soffro diventano sempre più lunghi. Qualche giorno fa ho conosciuto una ragazza dolcissima amica di Emanuela, Samantha. La mozzarella mi ha detto che ha voluto sapere tutto della nostra storia offrendosi di farle da cronista. Sono sputtanato, o almeno adesso ho la sicurezza di esserlo, ma me ne fotto, adesso non mi interessa nulla dei pettegolezzi di Emanuela né del rifiuto di Tiziana, sono in pace con me stesso e preferisco dedicarmi alla radio e alla chitarra senza pensieri in testa.

Ma quanto durerà questo!?

MAMMA FUMATI LA TUA SIGARETTA CON UN ALTRO OGGETTO DAVANTI

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

24 Ottobre 1991 (giovedì) ore 16:10

Prossimo articolo

5 Dicembre 1991 (giovedì) ore 7:50

Le ultime da Diario

26 Novembre 1988 ore 22:57

Alt! Frena la tua curiosità, prima di cominciare a parlarti di come è andato questo sabato, ho intenzione di farti un premessa.

dintorni d'interno pt.2

Annotazione del 24/2/2010 Ho lasciato questi post privati per una ragione ben precisa. La morte di Elisa-Altria, la persona che si commemora

5 Marzo 2002

Non ho una percezione precisa e coerente di quello che mi sta accadendo: rabbia, confusione, angoscia e dolore sono gli elementi che
TornaSu