Placeholder Photo

23 Dicembre 1988 ( venerdì) ore 12:45

Non esisterebbero parole per esprimere il mio stato d’animo di questi giorni. Non sono riuscito a riprendermi scolasticamente e i miei genitori sono sempre più incazzati. Come se non bastasse il mio piano sta fallendo miseramente, mi è bastato infatti vederla quella maledetta domenica: stavo facendomi la solita passeggiata domenicale in via Roma con i ragazzi quando, a pochi passi dall’incrocio con corso Italia, abbiamo incontrato Tiziana che passeggiava con un’amica. Non immagini lo scombussolamento che mi ha causato quell’incontro; lei indossava un vestito color fuoco, come la mia passione, e la sua pettinatura era a dir poco splendida. Ero deciso a far saltare tutto il piano e mi sono avvicinato salutandola calorosamente. Lei ha risposto con un freddo cenno di saluto e, come infastidita, si è rivolta ad Alessandro. Mi sono divertito a torturarla un po’ con le mie idiozie, le ho fatto tutti i possibili complimenti che si potevano fare ad una ragazza: le ho detto che era bellissima, geniale, e che nessuno avrebbe potuto restare indifferente di fronte a lei. Le ho chiesto di fare una passeggiata con me e ha rifiutato: “porco cane, proprio ora che avevo deciso di dirti di amarti”.

Dopo averle detto quella frase si è messa a ridere e ha chiesto ad Alessandro se era vero. Lui ha risposto affermativamente e lei, invece di rispondermi, si è girata verso un tizio che suonava il tamburo per guadagnarsi da vivere. Io per rompere il ghiaccio le ho detto se quel suono le ricordava per caso la sua vita felice nella giungla. Lei mi ha risposto: “Quel tamburo te lo sbatto nelle corna”-

Credevo scherzasse e invece, senza neppure congedarsi, è andata via lasciandosi alle spalle un ragazzo deluso e tremendamente angustiato. Non so se per quello che mi ha detto o per l’averla rivista dopo un po’ di tempo, sicuramente quello che è successo mi ha sconvolto interiormente in modo tale da farmi capire che mi sarei dovuto dar da fare, la stavo perdendo. Forse l’ho già persa, sicuramente non gli interesso. Non temere se salterò d’ora in poi qualche pagina o se scriverò solamente cose senza senso, non riesco neppure a capire come possa sopportare questa situazione. Spero solamente in un futuro migliore.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

26 Novembre 1988 ore 22:57

Prossimo articolo

26 Dicembre 1988 ( lunedì) ore 2:20

Le ultime da Diario

Domenica 9 Dicembre

I giorni passano inesorabili, il tempo non sacrifica niente e nessuno, Giulia comincia sempre più a