Placeholder Photo

17 Dicembre 1995 Domenica ore 23:00

Torno adesso da Catania dove ho trascorso questo fine settimana in compagnia di C. e G. Inutile nasconderti che sono partito con l’intenzione di evitare di passare a Ragusa il solito week-end angosciante, speravo che a Catania avessi potuto distrarre la mia mente ed evitare la disperazione, ma non è servito a nulla, ho vissuto momenti terribili e il Dragone che ho preso sabato sera non ha certo contribuito ad obliare la disperazione. E’ difficile raccontarti per filo e per segno come sono andati i fatti, ricordo solamente che ho avuto una chiara visione di un’epoca passata, la casa dove siamo andati ha contribuito a rendere l’atmosfera più suggestiva che mai, lei era splendida e attorno a me cori d’angeli rinfrescavano quella sublime visione, ma poi l’incubo, dei mostri terribili e lei che si disfaceva sotto le violente sferzate di una creatura oscena… sapevo che l’ultima Cristina era stata distrutta dalla nuova, ma certo l’aspetto della nuova non era affatto confortante e mi sono chiesto, fra il misticismo che ti dona l’acido, se in realtà non fosse stata proprio qualche creatura maligna a prendere il suo posto, ma nella fase successiva, quando lo stato della mente si acquieta, quando pian piano si comincia a prendere contatto con la realtà, quando si guarda dentro se stessi, ho scovato le mie emozioni, ho scovato il mio amore ed è stato terribile. Solo domenica a tarda sera sono riuscito a dormire, e non ho fatto altro che sognarla, l’ho sognata che mi accarezzava la guancia e tergeva le lacrime che scendevano abbondanti dai miei occhi, e mi rassicurava. E’ difficile scrivere quando si è preda di un angoscia così grande, e anche se fa molto bene sfogarsi le forze non bastano per ottenere la concentrazione necessaria e la pagina bianca si accorda con la sensazione di vuoto che si prova, ed io sono sempre più consapevole che passeggeri e illusori sono i momenti in cui mi sento più sereno e che in realtà non ho ancora cominciato a “guarire”. Sto male…. davvero male.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

15 Dicembre 1995 Venerdì ore 23:47

Prossimo articolo

Siracusa 22 Dicembre 1995 Venerdì ore 16:50

Le ultime da Diario

Il cantico della creazione

Dove la diversità necessita dell’uguaglianza per riconoscersi ed amarsi di Giovanni Salonia L’intrigo delle diversità Un

Relazioni di Salvezza

di Giovanni Salonia Sette situazioni esistenziali in cui sperimentiamo la salvezza donataci dall’altro Premessa Sembra quasi