un solo cenno d’amore

2 minuti di lettura
Leggi

Facciamo finta che la tua ragazza rientri in un piano necessario studiato in modo meccanicistico dalla Natura ai fini della procreazione, e che quindi ogni suo sentimento sia incosciamente dipendente da questo scopo ultimo.
Facciamo finta che il sentimento sia una creazione tutta maschile gestita dalla Natura al fine di creare nella razza una sudditanza nei confronti dell’elemento femminile.
Facciamo finta che tutte le cose che si sono scritte sul sentimento dell’amore siano solo astrazioni di un gioco cui ogni uomo sulla terra deve sottostare, e facciamo pure finta che l’amore sia in realtà una catena chimica della cui effimera natura la donna è ben consapevole… e l’uomo NO!
Facciamo finta che oggi la mia insonnia sia dovuta alla triste considerazione che non c’è donna che possa amarmi come desidero.
Facciamo finta che le stelle e l’universo tutto cessino improvvisamente di gridare, e che il silenzio si posi su tutte le cose.

Scorre il vuoto
nelle mie vene
e cerco disperatamente
un cenno d’amore
nelle sue parole.

Facciamo finta che il desiderio femminile non esista, e che ogni tenerezza sia utile alla legge dell’universo.

Facciamo finta che il buio sia luce
che l’amore sia odio
che il pensiero sia oblio
a girare in un cerchio
dai bordi trasparenti.

L’angoscia mi ha raggiunto
il cuore grida
gli occhi versano
linfe di vita
… vuoto, solo vuoto,
cerco
una luce
un solo cenno d’amore
nelle tue parole

Facciamo finta che non sia innamorato…
… è solo vento tra i cespugli…
un solo cenno d’amore
nelle tue parole

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

della pace universale

Default thumbnail
Prossimo articolo

le parole non servono

Le ultime da Diario

Default thumbnail

sereno variabile

E’ tardi… finisco sempre a notte inoltrata e poi lamento una scarsa