Oh… tristezza

che fai tu qui, tra noi
che vuoi veramente, da noi

Oh, perversa e dolce tristezza
affogo nel tuo mare nero
e mi perdo tra le onde e la schiuma
come un povero fanciullo abbandonato

Ma sento, ed odo
e per questo piango
non sono passivo
e per questo soffro
e come vorrei
oh, come vorrei
esser fatto come te

Tra tante immagini
che la mia testa produce
scorgo una figura
e tale figura è così triste
che mi verrebbe voglia di stringerla
qui tra le mie braccia
e ascoltare i suoi silenzi
per poi tenderle la mano
e accompagnarla verso il tramonto
dove per magia
i suoni si trasformano in stelle
e i dolori in piccole cavallette.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Pensieri di Notte

Prossimo articolo

nichilismo (dal nulla per cominciare)

Le ultime da Frammenti Notturni

10 secondi

solo 10 secondi per poter dire niente è importante 10 secondi per mandare a quel paese

non riuscire

non riuscire vortice di parole e sentenze passate eppur sempre immutate non riuscire sordo cieco muto

il sonno

è notte il sonno canta la luna è alta è notte i pensieri urlano il cuore

Nero

Un riflesso sanguigno sfiora lievemente i riflessi neri e nocciola dell’abisso mentre carene danzano lente la