Esercizio n.2: La Pesantezza

su %s Training Autogeno

L’esercizio della pesantezza è sicuramente il più importante, ritengo infatti che anche l’apprendimento di questo unico esercizio sia in grado di farti ottenere numerosi benefici quali il rilassamento, migliore concentrazione, autocontrollo ecc… Ma ricorda che è di difficile realizzazione quindi dovrai impegnarti e soprattutto non dovrai scoraggiarti poiché questo esercizio è fondamentale. La durata minima è di trenta minuti, ma inizialmente non sarai in grado di realizzare l’esercizio rapidamente l’esercizio quindi ti consiglio di concederti un’ora della tua giornata.

Durante questo esercizio potranno verificarsi dei movimenti involontari del corpo, in questo caso non opporti perché il tuo corpo deve rimanere inerme. Potresti avere prurito, in questo caso dovrai resistere vedrai che passerà! Potresti avvertire anche strane sensazioni, infatti la tua mente non cercherà solo di distrarti tramite il corpo ma anche tramite i tuoi sensi e le tue emozioni, questi sono aspetti del T.A. assolutamente intimi e personali.

  • Prepara l’ambiente e la musica
  • Assumi la corretta posizione
  • Esegui un breve ciclo di respirazioni ma questa volta quando avrai finito non dovrai alzarti ma continuare a rimanere immobile

Quando ti senti pronto inizia l’esercizio della pesantezza.

Porta l’attenzione alla tua MANO DESTRA, visualizzala anche mentalmente ma resisti alla tentazione di muoverla, immagina che la tua mano destra sia pesante e immobile. Ripeti mentalmente LA MIA MANO DESTRA E’ IMMOBILE, PESANTE, RILASSATA, continua fin quando non sentirai fisicamente queste sensazioni. Continua questo esercizio per tutte le parti del corpo che indicherò e secondo questo ordine:

    1. BRACCIO DESTRO
    2. SPALLA DESTRA
    3. COLLO
    4. VISO, OCCHI, LABBRA, MASCELLA SONO invece IMMOBILI E RILASSATI
    5. la testa non deve mai essere pesante quindi saltala, te ne occuperai dopo
    6. SPALLA SINISTRA
    7. BRACCIO SINISTRO
    8. MANO SINISTRA
    9. PIEDE SINISTRO
    10. GAMBA SINISTRA
    11. PIEDE DESTRO
    12. GAMBA DESTRA
    13. BACINO
    14. TUTTA LA COLONNA VERTEBRALE

Quando avrai completato tutte le parti del corpo rimani rilassato, cerca di percepire i punti di contatto del tuo corpo a terra, cioè le parti che poggiano al suolo prima delle altre: talloni, gomiti.. cerca di individuarli nel tuo corpo. Immaginati sempre più pesante quasi sprofondato al suolo. Ripeti mentalmente

TUTTO IL MIO CORPO E’ IMMOBILE, RILASSATO, PESANTE

LA MIA MENTE E’ LEGGERA E PRIVA DI OGNI TENSIONE

Adesso sei profondamente rilassato e puoi passare alla fase conclusiva dell’esercizio: rimanere in questo stato a “sentirti”. Devo però avvisarti che non sarà semplice, perché nonostante tu abbia dominato il corpo con l’immobilità si pone il problema del pensiero vagante: dovrai imparare ad allontanare i pensieri, questa è una fase del tutto personale quindi non posso suggerirti niente dovrai trovare il “tuo giusto mezzo” …  ricorda che l’immaginazione può aiutarti.

Quando sentirai di avere concluso alzati o dondolati

Quando sarai sicuro di saper realizzare questo esercizio prima della fase del “sentirti” aggiungi l’esercizio del calore.

Torna all’indice