Default thumbnail

Chiuso in casa

1 minuto di lettura
2
Leggi

La sensazione di non esserci è la più dura da sopportare però so che non dura, so che alla fine tornerò quello di sempre.
C’è qualcosa di magico che mi trattiene: un’ombra nella mente, un chiodo nel cuore, un martello che si scaglia sul ginocchio.
E’ giorno… ancora! Non si scorge il sole, eppur la luna vigila sui miei occhi, perchè non vedano la via.

Non è una cosa grave l’amore, siamo noi a renderlo insopportabile quando vogliamo.

Il posacenere è vuoto, la mia maglietta puzza di marcio, i cavi ovunque a ricordarmi ciò che ero… non che sia una cosa grave l’amore, tuttavia sono riuscito a renderlo insopportabile.

Il pensiero di essere uno dei problemi della vita di un’altra persona, rende triste; in questo percorso mille obbligazioni: scarti della vita moderna.

L’uscio è protetto da una fiamma ormai spenta: per quanto dovrò immaginarla ancora calda, imponente… per quanto ancora i miei stupidi occhi vorranno ingannarmi.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Default thumbnail
Articolo precedente

erik neuteboom from Prog Archives

Default thumbnail
Prossimo articolo

Cantilena con finale squallido

Le ultime da Diario

Default thumbnail

note tristi

Ho giusto un paio di minuti per alcune note tristi: DO: gli