Placeholder Photo

11 Settembre

Ieri il triste anniversario di un giorno assurdo… uff, mi chiedo perchè mai dobbiamo aspettare gli anniversari per sdegnarci nuovamente, è forse lo sdegno comune che in qualche modo ci fa sentire di più il dolore per la morte di tante persone?… che comunque muoiono in ogni parte del mondo per i motivi più disparati, magari ancora più tragici, ma che i media non amplificano, le istituzioni non promuovono (per scopi sicuramente meno nobili) ed il consumismo non esalta con gadget, pubblicazioni, cd rom multimediali etc etc.
Cosa penso io? Se a qualcuno importa, penso che ciò che è accaduto lo scorso 11 settembre sia il segno di una società e di un mondo che sta andando a rotoli… non solo gli islamici sono fortemente esauriti, depressi e inkazzati col mondo… lo siamo anche tutti noi; ci siamo stancati di non trovare più un senso in niente, di non poterci fidare del nostro prossimo, di dover assistere tutti i giorni a spettacoli dementi ed ad un mercato che, a tutti i livelli, è contagiato dall’avidità di persone assolutamente inutili il cui unico interesse è stare meglio di altri.
La follia è un fenomeno sempre più dilagante, sicuramente dovuto ad una sempre maggiore indifferenza verso dei valori che non vengono più considerati universali ma soggettivi… bene e male?
Personalmente ho ben chiaro il senso delle due parole, chiunque sa cosa si intende per bene o male… ma, i kamikaze islamici, portano la gente a filosofeggiare con superficialità sostenendo ingenuamente che il concetto di male e bene è relativo, che tutto è relativo… un pò alla spicciola il pensiero di tali filosofi che furono poi ampiamente contestati dai successivi (come per tutta la filosofia)…
E’ vero quanto mi hanno detto i frati di Montella riguardo la religione… l’uomo comune è estremamente fragile ed ha bisogno di regole, forse Gesù di Nazareth è stato il primo a capirlo davvero… ma la gente oramai vive la spiritualità secondo mode che vanno e vengono… e poi ai giorni nostri tutto viene interpretato… mmm, temo che il papa dovrebbe formulare un chiaro invito a Dio perchè organizzi un altro viaggio sulla terra del suo figliolo prediletto, onde evitare una nuova “Sodoma e Gomorra” a livelli più estesi…

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

La strada

Prossimo articolo

Donato Zoppo – from Movimenti Prog

Le ultime da Diario

Relazioni di Salvezza

di Giovanni Salonia Sette situazioni esistenziali in cui sperimentiamo la salvezza donataci dall’altro Premessa Sembra quasi

Il cantico della creazione

Dove la diversità necessita dell’uguaglianza per riconoscersi ed amarsi di Giovanni Salonia L’intrigo delle diversità Un