disfacimento

28 Marzo 2012
1 minuto di lettura

Ed egli osservò con la sua specula
il moto degli astri, la via macchiata di bianco
pregando il suo dio
su scale assalite dai licheni

Ci sono più spine in cielo ed in terra
di quante non ne possa immaginare
un guerriero che diserta:
tradito dalla patria
furente d’orgoglio
versa l’ultima stilla di veleno
sul fiore appena conquistato

Nascosto nel grande lenzuolo della madre
egli cela ad ogni guardo
il volto e le forme
mentre colei che ha scelto
mostra la sua nuca
a memoria di antiche tenerezze

Ah, stolto ed ingenuo ardore
gonfi le mie viscere
ma ti nascondi agli occhi …

pazzo, stanco eroe
vaghi fra i tetti della città
urlando al niente la tua tristezza,
mentre dall’alto un campanile
sussurra la sua preghiera.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Verranno a chiederti del nostro amore

Prossimo articolo

Confessioni

Le ultime da Frammenti Notturni

Flew away

Sei volata via, trascinata dal vento dei giorni, alienato rimorso della mia stanza vuota come una stella sottratta alla vita il cuore esplode,

Oh… tristezza

che fai tu qui, tra noi che vuoi veramente, da noi Oh, perversa e dolce tristezza affogo nel tuo mare nero e
TornaSu