Default thumbnail

ancora sui fantasmi

1 minuto di lettura
3
Leggi

Ho già affrontato altre volte questo argomento ed oggi mi accorgo che, nonostante le passate riflessioni, ricado continuamente negli stessi errori.
Quando ho fondato il Mondo di Art ho scelto un sottotitolo per agevolare ai visitatori la piena comprensione del senso di questo portale; tale sottotitolo figura sui motori di ricerca e sui siti che hanno recensito il mio lavoro: l’eterno conflitto tra ragione ed emozione.
Oggi più che mai mi rendo conto della realtà assoluta di questa mia antica scelta relativamente al modo in cui conduco i miei ragionamenti; oggi cedo un pò di spazio alla ragione, domani dò campo libero all’emotività. Inutile affermare che ci sono momenti in cui bisogna affidarsi alla ragione, come momenti in cui si deve cedere all’istinto, tuttavia ci sono anche casi in cui l’istinto è fallace perchè influenzato da esperienze passate e quindi da una ragione malata, volte in cui anche la ragione non è affidabile, per gli stessi meccanismi che girano al rovescio… da ciò l’inutilità dei ragionamenti come anche di certi stati d’animo ossessivi.
E’ sempre difficile trovare parole adeguate che descrivano le emozioni, fatico ad accettare la mia fragilità e mi perdo nelle conseguenze di ciò che ho generato

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

3 Commenti

  1. grazie kim del tuo messaggio e per il gentile complimento :) peccato che certe volte essere in grado di trasmettere le nostre emozioni serve a ben poco, specialmente quando si tratta di amore
    un abbraccio
    nico

  2. L’essere umano è il fulcro della dicotomia tra ragione e sentimento. Non potremmo vivere senza cedere al giogo delle nostre emozioni così come non potremmo farlo senza costringerci in “folli” e logici ragionamenti.
    Forse non è possibile trovare le parole adeguate per descrivere le emozioni, probabilmente perchè esse non vanno descritte e le parole servono solo a comunicarle a chi intorno a noi, a sua volta, sarà capace di coglierle e sentirle.
    Con un animo come il tuo, così per come ti racconti e ti lascia leggere, troverai sempre le risorse per trasmettere il tuo essere speciale.

  3. niente è inutile nemmeno camminare sul soffitto quando è l’unica via che la mente ti lascia percorrere. C’è sempre un perchè, ma se non dovessi trovarne alcuni ci sarà almeno un come a dirti, a darti, un motivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

pensiero

Prossimo articolo

bivio

Le ultime da Diario

Aspettandoti…

Ecco, sta per succedere quello che tento sempre di evitare quando si