Placeholder Photo

Ohhh, il mio maestro sporgeva il viso fra le nuvole
mi sentivo sicuro quando avevo queste visioni.
Ohhh, sentivo te nel mio cuore
te dentro me e io dentro te, che meraviglia.

Nel mentre il passaggio obbligato nel corridoio acido
ha disperso la gioia a favore delle voci silenziose,
la mia testa vacilla, odo pianti di bambini.

Ohhh, c’è festa in piazza stasera
e avverto ancora te dentro me.

Ohhh, il maestro si affaccia ancora fra le nubi
prima o poi passerà e non lascerà alcuna traccia.

Piuttosto il pirata sospeso nello spazio
ha disperso la gioia a favore di una veloce caduta
la mia testa si sforza, urlo ma non riesco ad ascoltarmi.

Ohhh, la gente è andata via,
le balle di fieno si trascinano lungo la via
e avverto ancora te dentro me.

Ohhh, il maestro ha gli occhi rossi, occhi da sballato
è solo un buffone.

…e il cielo del Pamoghi, immobile come un quadro,
disperde il furore e l’esaltazione lasciando solo un’angoscia acida;
fortunatamente sento ancora te dentro me.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

7 Agosto 1995 Lunedì ore 10:25

Prossimo articolo

12 Agosto 1995 ore 15:40

Le ultime da Frammenti Notturni

senza titolo

s’illumina la mia strada d’una luce primordiale ed il ricordo affiora vorrei sentire le tue labbra

Magritte

Vuoto lo spazio intorno e strappato alla luce il respiro di Madre, l’urlo che strappa la

L’amore vero

E’ quello l’amore vero l’amore che non chiede l’amore che non dà ma che si può

Ripescato dal blog

Non ho una percezione precisa e coerente di quello che mi sta accadendo: rabbia, confusione, angoscia