Introspezione numero 2 (familiarità)

5 Dicembre 2011
1 minuto di lettura

Parto da qui
il cambiamento
migrazione d’intenzioni
mal di pancia
dislessia temporanea

Opportunità
contro il lento
dibattersi
di un serpente dorato

Seppure tanti anni siano passati
con le stelle del firmamento in riga
piegata oltre la relatività del tempo
la sensazione che mi avvolge
è d’inaspettata familiarità

Gioco da sempre
sono un eterno bambino
e per quanto il Troll ci possa provare
non mi farà smettere di giocare

Oltre il mio tempo
c’è una pozza di fango
fluttua lento nel mio sentire un senso
di riscoperta familiarità

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

The Wall: Hey You

Prossimo articolo

Guida Pratica al Training Autogeno

Le ultime da Frammenti Notturni

Sbagliato o diverso?

Dalla pietra calcarea sorge una figura qualcuno seduto su una panca segue col capo il ritmo della musica è un uomo come

Ed è subito sera

Ognuno sta solo sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole ed è subito sera ———- S. Quasimodo

Niente è più lo stesso

Una stella illumina il buio tante voci suonano picchiano duro su quelle chitarre sole, nel buio, splendi e il mio cuore balla

fuoco

il fuoco brucia lo sanno anche i bambini perseguita i dannati si porta via i vecchi svuota i cuori degli adulti fuoco

solo e stanco

solo e stanco poggio la mano sui tasti senza pensare senza soffrire senza scontare il peso di mille dubbi l’angoscia di cento
TornaSu