Il sasso

1 minuto di lettura
Leggi

Colori, luci
Immagini suoni
Penetrano nella corteccia
Giocano con la mia testa

Sogni infantili
persi in qualche angolo di memoria
ed io a perdermi, sempre a perdermi
vorrei un trenino elettrico

o magari un castello per fare un assedio
o ancora dei pupazzetti che parlano
tiri la corda e senti Ti voglio bene
chè è da tanto che non lo sento
è da troppo che nessuno me lo dice.


Non lasciarmi con troppi interrogativi in testa


Non abbandonarmi così ti prego
E mi ritrovo al solito pub
Col solito boccale di birra pieno fino all’orlo
Con in testa i soliti casini

C’è un mago che pensa a noi da qualche parte
Una forza misteriosa che governa il mondo
Splende di luci di ogni colore
E vomita miele

C’è qualcuno che gradisce la mia compagnia
Un mito che riaffiora dal passato
Un sogno che credevo di aver distrutto
Un angelo con gli occhi azzurri e le labbra luminose
La pace, la tranquillità
La gioia, la vita

E scopro fra la cascata delle mie emozioni
Un sasso nero, ben levigato
A forma di cuore
Prima che lo possa gettare
Qualcuno me lo ruba di mano
E lo porta su nel cielo
In alto, verso le stelle
E quel sasso vaga adesso nello spazio
E la sua coda trascina con sé i miei ricordi
Così nello spazio tutti mi conosceranno

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Default thumbnail
Articolo precedente

1 Gennaio 1998

Default thumbnail
Prossimo articolo

Impotenza

Le ultime da Frammenti Notturni

Trascinandosi…

Trascinandomilungo la viaascolto odoridi vecchio, di stantio pur mi trascinoe trascino anche

Life in a day

Life in a day è un esperimento promosso da YouTube che, questa