divagazione numero 8 (cacca di camaleonte)

6 Luglio 2012
1 minuto di lettura

Rosse le macchie sul mio braccio
indomito lo stendo
cercando il suo spessore

Bianca la benda sul ginocchio
nelle notti di Agosto
a percorrere la via

Ale, sul tuo viso riposato
ora fermo il mio sorriso
a raccoglierne il calore,
mentre Roberto
si ricorda della notte
sotto il cielo addormentato
nel separarci a coppie

Ah, sogno
tra conigli rosa
l’oblio del papavero
e nel bisogno la riscossa

Ah, amo
ogni cosa della terra
il rumore del silenzio
ove dolce la mia regina annega

Folle ingenuo ed immortale sentimento
condiviso con le stelle
torna alla mia pelle
perchè possa ancora ricordare
la poesia del mostro che abita il tuo cuore

L’amore invoca silente
il fumo di una nave all’orizzonte
quando in terra non rimane altro
che la cacca di un camaleonte.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

comunicazione numero 4 (profeta)

Prossimo articolo

divagazione numero 9 (onestà… fedeltà)

Le ultime da Frammenti Notturni

Dialogo di notte n°2

Ma ciò che hai detto prima quando hai finito il foglio non resterà, nessuno ricorderà ciò che hai detto tu fra mille

Agonia

Morire come le allodole assetatesul miraggio O come la quagliapassato il marenei primi cespugliperché di volarenon ha più voglia Ma non vivere

MAGICO

MAGICO è colui che apre gli occhi alla vita. MAGICO è colui che sorride al giorno. MAGICO è colui che crede ancora

Livelli

Forse è necessario rassegnarsi una volta per tutte ché non siamo noi a pretendere troppo, dolce amica ma le creature con cui
TornaSu