Se

13 Marzo 2002
1 minuto di lettura

Se riesci a non perdere la testa, quando tutti intorno
La perdono, e se la prendono con te;
Se riesci a non dubitare di te stesso, quando tutti ne dubitano,
Ma anche a cogliere in modo costruttivo i loro dubbi;
Se sai attendere, e non ti stanchi di attendere;
Se sai non ricambiare menzogna con menzogna,
Odio con odio, e tuttavia riesci a non sembrare troppo buono,
E a evitare di far discorsi troppo saggi;

Se sai sognare – ma dai sogni sai non farti dominare;
Se sai pensare – ma dei pensieri sa non farne il fine;
Se sai trattare nello stesso modo due impostori
– Trionfo e Disastro – quando ti capitano innanzi;
Se sai resistere a udire la verità che hai detto
Dai farabutti travisata per ingannar gli sciocchi;
Se sai piegarti a ricostruire, con gli utensili ormai tutti consumati,
Le cose a cui hai dato la vita, ormai infrante;

Se di tutto ciò che hai vinto sai fare un solo mucchio
E te lo giochi, all’azzardo, un’altra volta,
E se perdi, sai ricominciare
Senza dire una parola di sconfitta;
Se sai forzare cuore, nervi e tendini
Dritti allo scopo, ben oltre la stanchezza,
A tener duro, quando in te nient’altro
Esiste, tranne il comando della Volontà;

Se sai parlare alle folle senza sentirti re,
O intrattenere i re parlando francamente,
Se né amici né nemici riescono a ferirti,
Pur tutti contando per te, ma troppo mai nessuno;
Se riesci ad occupare il tempo inesorabile
Dando valore a ogni istante della vita,
Il mondo è tuo, con tutto ciò che ha dentro,
E, ancor di più, ragazzo mio, sei Uomo!

Rudyard Kipling

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Mercoledì 13 Marzo 2002

Prossimo articolo

L'unica cosa che desidero adesso…

Le ultime da Frammenti Notturni

inutile

inutile mondomi disgusti…vitaquanta inutile energiasprecata inutili sentimentied inutile Dioseppellito dai giudicidi una ragione manipolata inutile societàed inutile quotidianitàpoggi le tue fondamentasu precari

disfacimento

Ed egli osservò con la sua specula il moto degli astri, la via macchiata di bianco pregando il suo dio su scale

…niente

Il sonno… vegliail buio… splendela vita… non senteil niente… prende tuttoe lo svuotadi senso niente!! … da qualcunonessun aiutoè la vitache perde

In treno (Bordeaux – Irun)

Tanti volti anonimi visi sorridenti visi tristi visi spenti visi trascurati… come il mio Puzzo come un maiale! La frontiera aprirà il

Lo spettacolo si fermerà

Ciao Pà, ho avuto una buona occasione oggi Ma al solito l’ho persa Che dici papà Credi che debba lasciar perdere Credi
TornaSu