Introspezione numero 12 (Tale e quale)

Annodato nelle stanche messe dei pensieri
a chiedermi… cosa è Giusto
– se star bene è la vigliacca condizione
di una mente che non sente
ciò che ad altri suona forte
e non vede ciò ch’è chiaro
e della sua luce investe la gente –
scrivo ciò che non oso pensare
e dalle mie stesse parole
mi lascio accarezzare
per non agire
perché ogni cosa possa rimanere
tale e quale

E’ pur vero e confortante
che ciò che sento non somigli per nulla
alla nera angoscia che avvolge il cuore di molti
ma talvolta mi assale il pensiero
che sia il cuore di un defunto
quello che disperato si agita nel mio corpo

Tale e quale
conservazione del diritto alla serenità
eredità di un Cammino
così vicino e così lontano
perchè il ronzio del banco frigo
ed i motori alla mia finestra
fagocitano le gioviali memorie
ove tale e quale si conserva
la reale natura di ogni uomo

Mai pago di quanto ho fatto
oso vagare come chi attende:
un raggio di sole in una camera senza finestre
ed un sorso di verità in un deserto di parole

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

“Ultreia” sulla Via di Santiago

Prossimo articolo

Review from GruvanDahlman (Prog Archives)

Le ultime da Frammenti Notturni

Limiti

In simmetria perfetta  fra di  loro punti luminosi squarci nel vuoto cascano sui miei occhi e

insonnia

Adesso vorrei tanto averti tra le mie braccia stringerti forte e sentire il tuo corpo sul

Embrace

Amici che tornano amici che vanno oltre le mura di Ariel fino ai bastioni di Orione

una storia estiva

è dolce rientrare e trovare la tua chiamata sul mio cellulare ogni volta che leggo il