Placeholder Photo
/

Andrea Bertamino FLASH Magazine writer

4 minuti di lettura

NICOLA RANDONE
"Morte Di Un Amore" voto: 90

NICOLA RANDONE, siciliano da Ragusa con alle spalle esperienze con la prog band Grey Owl, esordisce da solista con "Morte Di Un Amore" (voto: 90) un’opera ambiziosa, poetica, ben suonata ed arrangiata, dai profondi testi, di difficile catalogazione abbracciando un ampio spettro di sonorità ed influenze sulle quali svetta la forte personalità del cantante italiano. A parte il simil reggae "Il Pentimento Di Dio" (che ben poco mi è piaciuta musicalmente), le restanti otto canzoni si offrono al genere prog italiano degli anni settanta nella sua più ampia accezione che tocca Le Orme, La Locanda Delle Fate, i primi Alan Sorrenti e Franco Battiato, con una particolare enfasi sinfonica negli arrangiamenti tesi a supportare l’espressiva e potente voce di Nicola che canta le proprie amarezze utilizzando frasi e concetti non banali. Il frutto di due anni di duro lavoro si cala perfettamente nella realtà odierna e mi è particolarmente difficile descrivere analiticamente "Morte Di Un Amore" poiché qui conta quanto complessivamente viene espresso (tenete sempre presente che per me la citata "Il Pentimento…" è assolutamente fuori luogo) e gli otto (più uno!) episodi creano nell’insieme un unico corpo da amare ed apprezzare nella propria interezza e se qualcuno di voi si ricorda "Abraham" dei Quasar Lux Symphoniae capirà a cosa concettualmente mi riferisco. Mi auguro che all’estero non considerino il cantato italiano e la vocazione cantautorale delle composizioni di Nicola come un handicap e venga tributato il giusto premio, quanto al pubblico italiano confido nella fame di buona musica dai fans del genere che troveranno molta melodia, tanto prog sinfonico, un pizzico di rock e creatività in quantità generosa.

NICOLA RANDONE
"Morte Di Un Amore" (BTF) Rating: 90

Nicola Randone, from Ragusa (Sicily, Italy), moved his first artistic steps with the prog band named Grey Owl and "Morte Di Un Amore" ("A Love’s Death") is his debut as solist and it is an ambitious, poetic, well played and arranged album featuring very interesting words (you can find their English translation in the below mentioned site) and a wide spectrum of sounds and influences dominated by the strong personality of this Italian singer.

Apart the quasi reggae "Il Pentimento Di Dio", the remaining eight songs are devoted to the Italian progressive school of the ‘70s embracing Le Orme, La Locanda Delle Fate, early Alan Sorrenti and Franco Battiato, with a peculiar symphonic emphasis in the arrangements compelled to support the mighty and passionate voice of Nicola who sings his bitterness with not banal words and thoughts.

The result of two years hard work fits perfectly with nowaday reality and it’s really difficult to make a track-by-track review because "Morte Di Un Amore" is almost a concept as must be considered as one body, a little like "Abraham" by Quasar Lux Symphoniae (another great Italian band of the ‘90s).

I hope that people not of Italian language don’t avoid this album only for this linguistic reasons because there’s great music waiting for them here, there’s melody, symphonic prog, a little touch of rock but creativity in abundance.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Default thumbnail
Articolo precedente

Nigel Wilson Editor of Mood Swings

Default thumbnail
Prossimo articolo

Roberto Bonfanti Editor of Suburbia Magazine

Le ultime da Morte di un amore Review