Default thumbnail

13 maggio 1992 (giovedì) ore 2:21

4 minuti di lettura
Leggi

Basta con le lacrime… basta!!! Sapessi tutto quello che è successo in questo mese! Ma non ho voglia di parlartene, forse anche perché adesso mi importano in misura maggiore le conseguenze di queste ultime esperienze. E’ vero ciò che diceva Leopardi, la verità si può raggiungere grazie al dolore… sicuramente non attribuisco la mia apertura mentale al fatto che Tiziana stia con un altro. Il grosso vuoto che ho dentro e il mio dolore sono solo le uniche sensazioni per le quali adesso mi sento a cavallo fra due stati sociali. Traccerò i punti di questo mio nuovo modo di pensare qui di seguito proponendomi di aggiornarli continuamente perché, come ben sai, non si finisce mai di scoprire la verità. Non c’è modo di riassumere in poche righe il dramma dell’esistenza umana, come non si possono elencare tutte le illusioni che abbiamo a disposizione per ignorare tale dato di fatto. Un grandissimo filosofo, Arthur Shopenauer, ha illuminato le nostre coscienze sul fatto che al centro delle nostre esistenze non vi è altro che dolore o noia, e questo dipenderebbe dalla mancanza assoluta di verità CERTE, UNIVERSALI e soprattutto RAZIONALI. Ma dove sta l’inghippo, perché molti fra noi non si riconoscono nella triste e deprimente filosofia del Tedescone di ferro… semplice, come diceva Foscolo abbiamo semplicemente molte illusioni a disposizione, e perdonate la schietta ed ingenua esposizione del suo pensiero. Ognuno di noi è programmato chimicamente per accogliere dentro sè quell’insieme sufficiente di illusioni che lo distolgano dal pensare NEGATIVO. Gli ideali politici o la religione sono le illusioni più forti e resistenti le chiamerò ALTE ILLUSIONI, seguite dall’AMORE e dell’AMBIZIONE che definirei ILLUSIONI MEDIE; le altre sono illusioni minori che durano fin quando non si realizza il possesso della cosa desiderata (di solito un bene materiale), mi accontenterei di etichettarle col termine BASSE ILLUSIONI. Ma imparando a filosofare col martello c’è il rischio di demolire le ALTE ILLUSIONI, e così sono le medie e le basse le uniche a disposizione: le basse devono essere sempre rinnovate, le medie non dipendono solo da noi e pertanto c’è il rischio di trovarsele demolite anche dopo una semplice e banale delusione… caspita, anche sforzandosi di credere nelle illusioni dopo averle decifrate come tali e ignorando dunque il NON SENSE della nostra esistenza, si rischia di restarne a corto e a quel punto, se non si è abbastanza muniti di energia interiore, ci si può ritrovare in fondo ad un ponte con le membra del proprio corpo disperse ovunque.

Un triste epilogo per chi non riuscisse a mettere in pratica l’insegnamento del grande maestro NIETSCKE: perdersi per poi ritrovarsi, volontà di potenza contro nichilismo… amor fati nel caso si fallisca. Un volta tanto la scuola mi è stata utile, grazie al mio prof ho dato un’occhiata molto approfondita a Shopenauer e a Nietscke entusiasmandomi per le loro idee… forse mi sono giocato l’anno scolastico anche perché questi autori non rientrano nel nostro programma ad eccezione di Shopenauer che però viene trattato di striscio.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Default thumbnail
Articolo precedente

8 Aprile 1992 (mercoledì) ore 18:40

Default thumbnail
Prossimo articolo

21 Novembre 1992 (sabato) ore 1:45

Le ultime da Diario

Default thumbnail

nuvole del domani

Caro Blog, ecco… finalmente è arrivato il momento di ragionare più lucidamente,

Default thumbnail

1 Marzo 2002

Oggi al pub imbraccerò la mia chitarra, stringerò il microfono tra le