Nobody home

24 Marzo 2010
1 minuto di lettura

Uno dei brani più intimi che hanno segnato la mia adolescenza :)

Nobody Home

I’ve got a little black book with my poems in
I’ve got a bag with a toothbrush and a comb in
When I’m a good dog they sometimes throw me a bone in
I got elastic bands keeping my shoes on
Got those swollen hand blues
Got thirteen channels of shit on the T.V. to chose from
I’ve got electric light
And I’ve got second sight
I’ve got amazing powers of observation
And that is how I know
When I try to get through
On the telephone to you
There’ll be nobody home

I’ve got the obligatory Hendrix perm
And the inevitable pinhole burns
All down the front of my favourite satin shirt
I’ve got nicotine stains on my fingers
I’ve got a silver spoon on a chain
I’ve got a grand piano to prop up my mortal remains
I’ve got wild staring eyes
I’ve got a strong urge to fly
But I’ve got nowhere to fly to
Ooooh Babe when I pick up the phone

(Roger! is he your doctor? What a coincidence!)

There’s still nobody home
I’ve got a pair of Gohills boots
And I’ve got fading roots

Nessuno in casa

Ho un libricino nero con le mie poesie
Ho una sacca con uno spazzolino e il pettine
Quando faccio il bravo cagnolino qualche volta mi gettano un osso
Ho elastici che tengono su le scarpe
Ho una di quelle depressioni da mano gonfia
Ho tredici canali di merda sulla TV tra cui scegliere
Ho la luce elettrica
E ho una seconda vista
Ho stupefacenti capacità di osservazione
Ed è per questo che so
Che quando proverò a chiamarti
Al telefono
Non ci sarà nessuno in casa

Ho l’obbligatoria permanente alla [Jimi] Hendrix
E le inevitabili bruciature
Sul davanti della mia camicia di raso preferita
Ho macchie di nicotina sulle dita
Ho un cucchiaino d’argento appeso ad una catenina
Ho un pianoforte a coda su cui esporre i miei resti mortali
Ho selvaggi occhi magnetici
Ho un gran bisogno di volare
Ma non ho nessun posto in cui volare
Oh, babe, quando alzo il telefono

(Roger! E’ il tuo dottore? Che coincidenza!)

Non c’è ancora nessuno in casa
Ho un paio di stivali Gohills
Ed ho radici che scompaiono

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

18 Comments

  1. very good job! moreover, should you and I try recording online collabs at
    Bandhub x) I routinely like playing electric guitar … We may unite at
    that site! This may be cool!

  2. Ciao Fla…
    Grazie x la freddezza, so anke io ke devo dimenicarlo a tutti i costi, ma solo ke fino a poco tempo fa nn era così, ci sentivamo, si faceva sentire tutti i gg anke x sua iniziativa… poi di colpo….dopo la mia piacevolissima illusione, da un gg all’altro… tutto finito….. e nn mi spiego il motivo…. possibile ke abbia dimenticato tutto e x orgoglio nn vuole più darmi una possibilità? Forse si… hai ragione tu….
    Grazie x avermi risposto, nn so usare bene qst sito… ci metto ore a trovare cm si risponde al commento…. :)

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Linea di confine: video promo

Prossimo articolo

Frutto acerbo (two)

Le ultime da Arti dell'uomo

Cloud Atlas

Su questo film se ne sono sentite davvero tante, e non ho timore nel mancare di rispetto a qualcuno se dico che,

Randone: Ricordo

Un’altra decisa ritoccata ad un vecchio video tratto dalla title track dell’album Ricordo (2004 Electromantic Music)
TornaSu