Ripescato dal blog

9 Maggio 2002
1 minuto di lettura

Non ho una percezione precisa e coerente di quello che mi sta accadendo: rabbia, confusione, angoscia e dolore sono gli elementi che dominano queste giornate disgraziate, ma a tratti, accompagnato da un suono angelico, sento la mia anima, la ascolto con il senno di poi, che posso intuire, e mi alzo verso le stelle lasciando le tempeste sulla terra, lasciando gli amici, i sogni e le ambizioni, lasciando tutto. In questa solitudine la sento la forza di Dio, la sua potenza immensa ed inesprimibile, la gioia di esserci e di essere da lui amato e coccolato… tra le stelle del mio cuore e la mia mente convertita, è solo un flash, dura qualche minuto ma, quando ricado sulla terra, per qualche momento sorrido e mi illudo di poter esser felice anche così. Poi arrivano i ricordi, i pensieri, le ossessioni di tutti i giorni, i tradimenti degli amici e degli affetti, l’orrore dell’animo umano quando alla pace interiore non riesce ad anelare… e ritorno a guardare le stelle, cercando la mano che possa sollevarmi di nuovo.

Nicola Randone, alias Art, è Scrittore, musicista compositore, leader della band Randone con all'attivo 7 cd ed 1 dvd LIVE sotto edizione discografica Electromantic Music. Qui pone frammenti di vita, espressioni dell'anima, lamenti del cuore ed improbabili farneticazioni intellettuali.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente

Due parole

Prossimo articolo

Il mondo di Art Candidato ;)

Le ultime da Frammenti Notturni

Cattive compagnie

Finiranno prima o poi queste pagine e allora finirò sul letto a fissare il mio ragno sul soffitto così tornerò alla realtà

21 Giugno

Avanti, poi a destra ancora avanti… a sinistra sempre dritto verso un’oscurità acida. Intorno a me angoscia e desolazione intorno a me

Sogno

Leggero è il pensierodi tornare a volare,avere davanti agli occhile sole cime innevate ed arrivare poi, a bordo di una barca volante,nella

errori

Soffiato tra i venti il ricordo passato di attimi intensi perduti nel cielo Ho voluto sentire l’intenso fluire dei suoni e dei

c'eri e non ci sei

un tempo c’eri anche troppo parlavamo di sogni di speranze e di nuovi incontri un tempo c’eri ma ora no e se
TornaSu